L’habitat delle persone

Mangini si è data un obiettivo ambizioso: creare l’habitat ideale delle persone, un ecosistema che sia facilmente mutabile e adattabile ai bisogni di chi vive gli spazi.

“I muri si possono spostare e trasformare, gli spazi si possono allargare o restringere, gli ambienti possono cambiare aspetto e forma: l’architettura è libertà”.
Il nostro obiettivo è creare pareti tecnologicamente performanti che siano mobili, trasformabili e attrezzabili, in grado di definire, caratterizzare e servire gli ambienti. Pareti che siano strumenti per la gente, che consentano a tutti di costruirsi il proprio habitat, di cambiarlo facilmente e in qualunque momento: una vera e propria rivoluzione per l’architettura. Libertà è anche utilizzare una parete come lavagna sulla quale scrivere o appendere un post-it, cambiarne il colore o illuminarla per creare un ambiente più intimo. Le persone spendono gran parte del proprio tempo negli ambienti di lavoro, per questo progettiamo soluzioni che facilitino l’interazione sociale e che stimolino la creatività.

Fabio Vinella

“Il cuore del nostro lavoro è migliorare il lavoro degli altri”, racconta l’architetto Fabio Vinella, Vice-President e Chief Designer del Gruppo.